ECSEL: Ricarica più efficiente dei veicoli elettrici

Nel quadro del progetto di cooperazione europea Power2Power, che si concluderà a maggio del 2022, 43 partner di otto Paesi ricercano e sviluppano innovativi semiconduttori di potenza con maggiore densità di potenza e superiore efficienza energetica. I semiconduttori di potenza sono necessari in tutte le fasi della conversione di energia: generazione, trasmissione e utilizzo.

Versuchsaufbau zur Messung des Schaltverlusts von Leistungshalbleitern, Internationales Innovationsprojekt (ECSEL) von der BRUSA AG und der ETH
Disegno sperimentale per la misurazione della perdita di commutazione dei semiconduttori di potenza
© zvg

La Svizzera partecipa per la prima volta a un progetto ECSEL di questo tipo: BRUSA Elektronik AG e Advanced Power Semiconductor Laboratory del Politecnico di Zurigo collaborano all’ulteriore sviluppo di un dispositivo di ricarica per veicoli elettrici. «Nel progetto Power2Power, tutti lavorano alla stessa problematica, ma ciascuno porta avanti il suo sottoprogetto», spiega il dott. Michael Leibl, team leader presviluppo in BRUSA, il quale ritiene molto importanti ai fini dello scambio di idee anche gli incontri internazionali: «Come esperti di semiconduttori di potenza, affrontiamo tutti le stesse problematiche».

Il dispositivo di ricarica BRUSA, già in corso di installazione su autovetture e veicoli commerciali, in futuro sarà più efficiente e avrà un ciclo di vita più lungo. In tal modo non si risparmierà soltanto sui costi: i semiconduttori più efficienti sono infatti molto efficaci nel ridurre le emissioni di anidride carbonica, nonostante la crescente domanda di energia a livello globale.

La collaborazione con il Politecnico federale di Zurigo nel progetto ECSEL, che Innosuisse cofinanzia, è incredibilmente preziosa, afferma Leibl. «Da soli non potremmo realizzare un modello di fisica dei semiconduttori come quello del Politecnico di Zurigo; questo infatti fornisce dati molto più precisi e richiede meno tempo che se dovessimo caratterizzare il semiconduttore di potenza con misurazioni».

 
 

Vantaggi per l'impresa

Dott. Michael Leibl, BRUSA Elektronik AG

La partecipazione al progetto ci permette di concentrarci sullo sviluppo di nuove tecnologie, cosa che un’impresa di medie dimensioni come la nostra di solito non può fare per mancanza di tempo e di denaro. Rispetto ai prodotti già affermati sul mercato, i cicli di sviluppo dei veicoli elettrici sono molto brevi e il dispendio economico per le innovazioni è molto più elevato. Per questo, il nostro settore dipende da tale sostegno. In aggiunta allo sviluppo del prodotto ci auguriamo di farci notare sia all’interno che all’esterno del settore. Questo è utile anche ai fini di reclutare collaboratori.

 
 

Vantaggi per l'università

Prof.ssa dott.ssa Ulrike Grossner, Politecnico di Zurigo

Grazie alla collaborazione con la società BRUSA, accediamo a un’applicazione concreta in qualità di istituto specializzato in semiconduttori. Per noi, tuttavia, è importante anche il collegamento alla
rete europea. Noi partner di progetto svizzeri collaboriamo per così dire in un piccolo spazio, ma ci troviamo allo stesso tempo all’interno di una grande casa e possiamo esplorare altre stanze. Ci si sente parte dell’insieme dei consorzi europei di ricerca. In Svizzera siamo altamente specializzati, non facciamo produzione di massa, cionondimeno è importante anche vedere come lavorano le grandi imprese di semiconduttori. Posso trasmettere queste conoscenze anche ai miei studenti che successivamente cercheranno lavoro.»

 
 

Ultima modifica 29.05.2020

Inizio pagina

Contatto

Referente ECSEL Svizzera
Roland Bühler
Telefono: +41 58 466 77 03

 

Mail

Stampare contatto

https://www.innosuisse.ch/content/inno/it/home/resultateundwirkung/esempi-di-progetti/internationaleinnovationsprojekte/elektrofahrzeugeeffizienterladen.html